Come misurare l’economia circolare, racconta la tua esperienza

23 Novembre 2020

Misurare l’economia circolare per attuare azioni concrete e raggiungere risultati misurabili. È l’obiettivo della ricerca – svolta nell’ambito delle attività del GdL3 di ICESP “Strumenti per la misurazione dell’economia circolare” – in corso questi giorni, che richiede il contributo di tutti per avere un panorama conoscitivo italiano.

Il questionario, attualmente online, ha l’obiettivo di conoscere le diverse esperienze di misurazione dell’economia circolare in Italia per facilitarne la diffusione e la replicabilità, sulla base delle specificità delle attività da monitorare. La misurazione della circolarità delle attività economiche permette di valutare con certezza e trasparenza le prestazioni, oltre che costituire la base per la definizione di nuove priorità e orientare le azioni future in un proficuo scambio reciproco di esperienze.

ICESP è la Piattaforma Italiana dei portatori di interesse per l’economia circolare (Italian Circular Economy Stakeholder Platform), corrispondente italiano della piattaforma Europea (European Circular Economy Stakeholder Platform), istituita dalla Commissione Europea, di cui Fondazione Ecosistemi fa parte.

ICESP è un network di organizzazioni, con l’obiettivo di creare un punto di convergenza nazionale sulle iniziative, le esperienze, le criticità, le prospettive e le aspettative sull’economia circolare che il nostro Paese vuole e può rappresentare in Europa con un’unica voce, promuovendo il modo italiano di fare economia circolare.

PER IL QUESTIONARIO, SERVONO MENO DI 10 MINUTI, COMPILA ORA!

News

Giornata mondiale della salute 2024: il ruolo dell’approvvigionamento pubblico sostenibile e l’alimentazione scolastica

Giornata mondiale della salute 2024: il ruolo dell’approvvigionamento pubblico sostenibile e l’alimentazione scolastica

“La mia salute, il mio diritto”. Questo il tema scelto nella Giornata mondiale della salute 2024 per sostenere il diritto di tutti di avere accesso a servizi sanitari, istruzione e informazione di qualità, oltre che ad acqua potabile sicura, aria pulita, buona alimentazione, alloggi di qualità, condizioni lavorative e ambientali dignitose e libertà dalla discriminazione. Salute significa anzitutto cibo sano, approvvigionamento pubblico sostenibile e alimentazione scolastica.

leggi tutto
Appalti pubblici sostenibili: approvato il Piano di azione triennale 2024-2026  delle Regione Veneto

Appalti pubblici sostenibili: approvato il Piano di azione triennale 2024-2026 delle Regione Veneto

La Regione del Veneto con DGR n. 177 del 27 febbraio 2024 ha approvato il Piano d’Azione Regionale per il Green Public Procurement (Acquisti Verdi per la Pubblica Amministrazione) (PARGPP) per il triennio 2024-2026. Il Piano rappresenta un riferimento importante per la Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile in quanto contribuisce al raggiungimento del Goal 12 “Consumo e produzioni responsabili” dell’Agenda 2030.

leggi tutto
La Sardegna compra verde: la regione adotta il nuovo Piano per gli acquisti pubblici ecologici – PAPERS 2024-2026

La Sardegna compra verde: la regione adotta il nuovo Piano per gli acquisti pubblici ecologici – PAPERS 2024-2026

Con deliberazione della Giunta regionale n. 2/60 del 18.01.2024, la Regione Autonoma della Sardegna ha adottato il nuovo Piano per gli acquisti pubblici nella Regione Sardegna – PAPERS 2024-2026. Mediante l’applicazione dei Criteri Ambientali Minimi (CAM), il piano mira al raggiungimento, su scala regionale, degli obiettivi del Piano d’azione nazionale per il GPP (PAN-GPP) attraverso uno sviluppo più sostenibile della Sardegna.

leggi tutto