Piano d’Azione per il Green Public Procurement della Regione Puglia

In attuazione alla Legge regionale (n° 23 del 2006) e in linea al conseguimento degli obiettivi fissati dall’Unione Europea e all’interno del Piano d’Azione Nazionale la Regione Puglia si è dotata del Piano di Azione regionale per gli acquisti verdi al fine di minimizzare gli impatti ambientali degli appalti, sostenere la domanda di prodotti che tutelino l’ambiente ed il lavoro dignitoso, diffondere le innovazioni tecnologiche ambientali nel mercato, Ecosistemi segue la Regione nel percorso di avvio e di attuazione.   La metodologia seguita tiene conto di alcuni elementi chiave del processo di attuazione di una politica per gli acquisti sostenibili:

  • individuazione delle priorità di intervento e definizione degli obiettivi generali e specifici di GPP ;
  • programmazione di piani di formazione e di sensibilizzazione verso l’interno e verso l’esterno dell’organizzazione;
  • integrazione della politica di GPP con altre politiche settoriali dell’amministrazione;
  • individuazione dei criteri ambientali e sociali da adottare negli appalti pubblici ;
  • la gestione sostenibile dei beni, dei servizi e delle opere, attraverso adeguati comportamenti da parte dei dipendenti dell’amministrazione;
  • la creazione e la partecipazione a reti di organizzazioni pubbliche e private;
  • la sensibilizzazione del mercato per orientarlo verso l’adozione di strategie di sviluppo sostenibile ambientale e sociale, attraverso il dialogo strutturato con i fornitori;
  • il monitoraggio del GPP;

Contatti: Silvano Falocco

Parole chiave: Green Public Procurement (GPP), Piano di Azione, Criteri Ambientali Minimi

Area: Acquisti Verdi e Sostenibili

Progetti correlati

Procura+, la rete europea per gli acquisti sostenibili

Fondazione Ecosistemi è il referente italiano per la rete Procura+, un importante network internazionale per la promozione degli acquisti pubblici sostenibili, avviato e coordinato da ICLEI – Local Governments for Sustainability per supportare le autorità pubbliche nell’attuazione degli acquisti sostenibili e nella promozione dei risultati.

SchoolFood4Change (SF4C)

SchoolFood4Change (SF4C) faciliterà la transizione verso diete sostenibili e salutari nella società, generando impatti diretti in oltre 3.000 scuole e 600.000 studenti in 12 Paesi europei. Il progetto fornirà buone pratiche replicabili in tutta Europa e oltre. Tutti i bambini vanno a scuola e sono quindi esposti alle condizioni e agli ambienti alimentari scolastici.

RE-Plan City Life

Re-Plan City Life (RElevant Audience Plan Leading to Awareness Network forCIrcular Economy Use of Recycled TYre materials in city LIFE) è un progetto co-finanziato dal programma europeo Life20, che mira a promuovere l’utilizzo dei materiali derivati dal riciclo degli pneumatici in diversi settori, tra cui quello delle costruzioni, delle infrastrutture e dello sport.